English  
Print

LA SEDE DELLA FONDAZIONE

L’edificio in stile “italianate” dove ha sede la Fondazione, all’indirizzo 8 East 69th Street, fu costruito nel 1893 sulla base di un progetto di Peabody & Stearns, uno dei principali studi di architettura tra la fine del XIX secolo e l’inizio del XX. Sebbene molti degli edifici progettati da Peabody & Stearns siano stati distrutti da incendi o dalla riqualificazione urbana (come è successo al primo Breakers, a Newport, in Rhode Island), ancora sopravvivono le rimesse per imbarcazioni che lo studio ha progettato per Harvard University, per il D'Hauteville Cottage a Newport, in Rhode Island, e per la Lawrenceville School, a Lawrenceville, in New Jersey.

L’edificio fu costruito per Charles S. Colby, un gestore ferroviario il cui padre aveva finanziato il Colby College, a Waterville, in Maine. Tra i newyorkesi famosi che hanno vissuto in questa casa menzioniamo Jas A. Burden, Jr., famoso collezionista di libri, Frederick Baldwin e sua moglie, e la famiglia di Laura Delano Adams Eastman, la cui madre era cugina di Franklin Delano Roosevelt.

Nel 1967 l’edificio era di proprietà del Reame di Svezia, che lo utilizzava come sede del proprio Consolato a New York ed ospitava anche l’Accademia Reale Svedese delle Scienze di Ingegneria. Il Console Generale svedese desiderava che gli uffici del suo Paese fossero ubicati un una struttura più moderna, che permettesse a tutti gli uffici di trovarsi sullo stesso piano e fu così che il Columbus Citizens Committee, guidato da Fortune Pope e dal giudice S. Samuel Di Falco, organizzò l’emissione di una obbligazione che permise l’acquisto dell’edificio dalla Svezia.